Storia

☁️ C'è una NUVOLA e una SCALA... che storia è questa? 

Alzo gli occhi e guardo il cielo. Quante nuvole!
Bianchi cristalli di ghiaccio, morbido vapore rosa,

ma anche nubi scure e minacciose:

è la quantità di luce riflessa dalle gocce d’acqua a dar loro il colore!

Guardo il cielo e scopro l'Infinito.
Forse è lì che vanno i pensieri delle persone?
Sì, alcune persone hanno proprio la testa tra le nuvole!
Forse tutti noi...

A pensarci bene, quando sogniamo ad occhi aperti

esprimiamo i nostri desideri alzando lo sguardo al cielo.

Qualcuno pensa che là tornano anche le anime,

quando finisce il nostro percorso sulla Terra.
Che grande Mistero!

Come la nostra Vita...
Ognuno ha il proprio cammino,

ma incrocia anche quello di altre persone,

per tempi brevi o lunghi.


Ogni bambina e bambino, ogni donna e uomo,

ogni impresa e organizzazione umana ha una Storia.
 Ciascuna storia racconta un cammino particolare,

ma in tutte le storie ci sono dei momenti di passaggio fondamentali,

in cui a volte si resta bloccati.

Alcuni ostacoli non riusciamo a superarli,

finché non incontriamo qualcuno e qualcosa che possa aiutarci.

Ecco a cosa serve una scala!
Un sostegno per Crescere, per ritrovare l'equilibrio

e per guardare le cose da un punto di vista più alto.

Fino ad arrivare a quella nuvola

che custodisce i nostri Sogni e i nostri desideri.

Dall'alto, in aeroplano o nelle foto dei satelliti,

anche le nuvole grigie appaiono bianche,

perché sono illuminate direttamente dal Sole e riflettono i suoi raggi.

Tutte le cose sono illuminate

ma, per vederle così luminose,

bisogna alzare lo sguardo.

Come accade quando rivolgiamo al cielo i nostri desideri.

In pedagogia e psicologia si fa riferimento a due termini:

"scaffholding" e "zona di sviluppo prossimale".

Il primo si traduce con 'impalcatura': la struttura

che, dando adeguato sostegno, aiuta

la persona, la famiglia e l'organizzazione

nella crescita e nel cambiamento.

Immaginate l'impalcatura necessaria agli operai

per costruire e ristrutturare le case.

Il secondo si riferisce alla zona potenziale di sviluppo,

raggiungibile con il supporto esterno, l'impalcatura.

Pensate che senza la scala, gli strumenti adeguati e l'apprendistato in bottega dal Ghirlandaio (artista fiorentino tra i più quotati del Rinascimento)

Michelangelo non avrebbe potuto realizzare gli affreschi della Cappella Sistina.

Lungo questa riflessione si gioca l'intero sviluppo e apprendimento

delle persone e delle organizzazioni: per crescere abbiamo bisogno dell'aiuto di altri

e i sogni, nostri e loro, sono alla base del nostro sviluppo.

Questa è la storia e l'orientamento di Studio Pedagogico,

questo è il significato della metafora

'Sognare per Crescere'.

Studio Pedagogico Sognare per Crescere
Sognare per Crescere

©Studio Pedagogico Dott.ssa Liliana Colletti.